Parte del muro ceduto in via Kitson

TAORMINA – Quando sono ormai trascorsi cinque mesi dalla caduta di pietre e calcinacci, il muro di Via Kitson continua ad attendere la messa in sicurezza che sin qui non arriva e nessuno sa quando si concretizzerà. E’ ancora ben presente tra i cittadini il ricordo di ciò che accadde (ma soprattutto di ciò che poteva succedere) la notte tra il 29 e 30 settembre 2021, quando solo per miracolose circostanze non ha provocato ferite o vittime in prossimità dell’omonimo tunnel ma l’infrastruttura rimane in condizioni precarie e cresce la paura tra i residenti. Per questi alcuni cittadini hanno inteso segnalare i rischi connessi alla condizione fatiscente del muro di Via Kitson.

“Cosa si aspetta ad intervenire?”, è la richiesta che viene avanzata affinché, in particolare, il Comune di Taormina si attivi per la messa in sicurezza dell’opera in una tratto dove ora è stato spostato, con la nuova viabilità, pure il transito dei bus turistici. Per adesso tutto si è fermato ai primi interventi immediatamente successivi alla caduta di pietre e calcinacci di quella notte di fine settembre. Adesso servono i lavori di consolidamento e messa in sicurezza e non si può perdere altro tempo.

© Riproduzione Riservata

Commenti