TAORMINA – Sono stati eletti i Rappresentanti sindacali aziendali (RSA) tra i somministrati iscritti alla Felsa Cisl assunti dall’Apl WinTime ed impiegati presso l’ASM di Taormina. Il percorso di sindacalizzazione dei lavoratori è stato occasione per far conoscere ai lavoratori e alle lavoratrici in somministrazione delle tutele previste anche per questa tipologia di lavoro. Un percorso favorito dalla sinergia tra la FIT CISL Messina e la FELSA CISL territoriale e che ha visto impegnati i delegati sindacali della categoria del trasporto della Cisl presenti all’interno dell’ASM di Taormina.

“Occorre responsabilizzare i lavoratori, riconoscergli il valore non solo in quanto iscritti ma soprattutto in una chiave di crescita umana e relazionale dentro l’intera Organizzazione. Diamo merito a questi lavoratori di volersi scommettere non solo per i colleghi iscritti ma per tutti i lavoratori impiegati con contratto in somministrazione”. Ad affermarlo il Segretario territoriale della Felsa Cisl Francesco Polizzotti a margine della nomina dei rappresentanti sindacali e a seguito di consultazioni con il collettivo rappresentato dentro l’azienda speciale comunale ASM di Taormina. Emanuele Savoca, Sebastiano Antonucci e Giovanni Tringali sono stati nominati RSA in rappresentanza dei 16 iscritti alla Felsa Cisl Sicilia.
“Siamo protagonisti da tempo insieme alla FELSA CISL di alcune azioni sindacali per assicurare la continuità associativa degli iscritti. La somministrazione è un sistema con cui dobbiamo confrontarci e capire come meglio interagire tra categorie per assicurare a tutti i lavoratori pari dignità e importanza” ha dichiarato Lillo D’Amico, Segretario generale della FIT CISL messinese. “Da parte nostra, l’impegno a coinvolgere gli iscritti della somministrazione perché vengano maggiormente tutelati non solo all’interno dell’azienda ma per quanto riguarda le tutele riconosciute loro dalla contrattazione nazionale e di secondo livello” ha spiegato Paolo Spadaro, Rappresentante sindacale aziendale della FIT CISL Messina dentro Asm.
“Il nostro obiettivo – spiega ancora il referente della Felsa CISL messinese – è quello di permettere ai lavoratori di poter essere informati, di controllare la correttezza delle proprie condizioni di lavoro e di intervenire in caso di dubbi, incertezze o – peggio – di abusi. Al contempo di costruire rapporti sinergici con il mondo delle imprese, della formazione, delle agenzie per il lavoro presenti sul territorio, le quali possono avere un ruolo importante, tramite la somministrazione, per combattere la disoccupazione e il precariato”.
All’interno della Cisl, la Felsa Cisl si occupa dei lavoratori e delle lavoratrici assunti con le Agenzie per il Lavoro (APL), degli autonomi e degli atipici, oltre a tutta quella platea di lavoratori indipendenti, freelance, possessori di partita iva. Un segmento del mondo del lavoro verso cui è importante guardare in chiave di rappresentanza, contrattazione e maggiori tutele.

© Riproduzione Riservata

Commenti