TAORMINA – Non trova una svolta, almeno per il momento, l’emergenza riguardante i rischi ambientali che il torrente Santa Venera è in grado, potenzialmente, di determinare per l’abitato circostante.  Il ritorno del maltempo e dunque delle piogge, dopo alcune settimane di tregua, fa salire ancora una volta l’apprensione tra i residenti che continuano ad attendere una pronta ripulitura del corso d’acqua. Arbusti, canneti e rifiuti continuano ad ostruire il normale corso del Santa Venera e sin qui non si intravede all’orizzonte una soluzione immediata. Serve la ripulitura del letto del torrente e ci si chiede quando potrà concretizzarsi questo necessario momento di messa in sicurezza dell’area.

© Riproduzione Riservata

Commenti