BERGAMO (ITALPRESS) – Una disfatta annunciata. Atalanta-Torino, in programma alle 16.30, non si è disputata a causa del blocco imposto alla compagine granata dall’ASL di competenza per via dei positivi riscontrati nei giorni scorsi. I padroni di casa si sono presentati regolarmente in campo visto che la Lega, durante il Consiglio straordinario ieri sera, ha deciso di non rinviare le gare della prima giornata di ritorno in programma oggi: i nerazzurri sono scesi sul terreno di gioco del Gewiss Stadium per effettuare una partitella in famiglia, con Gian Piero Gasperini a dirigere le operazioni in mezzo al campo. Un’occasione per non perdere il ritmo visto che anche la gara di Udine – coi friulani in isolamento dopo i positivi riscontrati nel gruppo squadra -, molto probabilmente non si giocherà. Il nuovo protocollo varato in mattinata potrebbe stravolgere ancora le regole, da capire se al fischio finale del signor Giacomelli il Giudice Sportivo opterà per il 3-0 a tavolino. Nonostante il caos che ha colpito la serie A, gli orobici si presenteranno comunque alla Dacia Arena domenica 9 gennaio alle ore 16.30 e scenderanno regolarmente in campo. L’unica novità emersa dall’undici contro undici in famiglia visto un’ora prima del tempo regolamentare riguarda Marco Sportiello, il portiere nerazzurro non è sceso in campo a causa della gastroenterite. Assenti anche Freuler (squalificato) e gli indisponibili Zapata, Gosens, Musso e Palomino. Fuori dai 22 anche Jeremie Boga, l’esterno disputerà la Coppa d’Africa con la Costa d’Avorio: manca ancora l’ufficialità, ma nei prossimi giorni la società annuncerà il primo colpo del mercato invernale. Domani pomeriggio ci sarà una seduta sempre al Centro Bortolotti, sempre a porte chiuse, in attesa di nuove indicazioni da parte del Governo e della Lega. Nel frattempo si chiude l’ennesimo capitolo di una giornata, la ventesima di serie A, scandita dal caos e dalle incertezze.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti