(foto Il Messaggero)

TAORMINA – Salgono ovunque i contagi da Covid, la variante Omicron determina una nuova stretta per arginare la diffusione del virus, la Sicilia torna in zona gialla e anche stavolta siamo reduci da un Capodanno senza festeggiamenti pubblici e all’insegna delle restrizioni. Le premesse per il 2022 non sembrano decisamente le migliori e più si parla dell’emergenza Covid e più lo scenario sembra ben poco rassicurante per i mesi che verranno. Ma c’è anche un raggio di luce che pare arrivare dal Sudafrica, da lì dove si era diffusa inizialmente la variante Omicron che si è propagata poi nel resto del pianeta.

 

“La tempesta è passata, e sembra non aver fatto grandi danni – come riporta Huffington Post Italia -. L’ondata di Omicron che ha colpito il Sudafrica ha probabilmente raggiunto e superato il suo picco, senza un aumento significativo dei decessi. Lo afferma il governo sudafricano in un comunicato in cui annuncia anche un progressivo allentamento delle restrizioni, a partire dal coprifuoco. Intanto, sottolinea il New York Times, alcuni scienziati si affrettano a prevedere che lo scenario Omicron-sudafricano potrebbe ripetersi altrove”.

“Secondo il governo di Johannesburg, le infezioni sono diminuite di quasi il 30% la scorsa settimana rispetto ai sette giorni precedenti (passando da 127.753 a 89.781). Sono calati anche i ricoveri ospedalieri in otto delle nove province. E durante il picco è stato notato solo un aumento marginale dei decessi per Covid. Insomma: cifre che offrono una cauta speranza agli altri Paesi alle prese con la variante ad alta trasmissibilità”. “Tuttavia, come ammonisce l’autorevole fonte del New York Times, il numero dei casi potrebbe essere falsato dalla riduzione dei test effettuati durante le festività natalizie. Inoltre persone nelle aree più colpite potrebbero essere state protette da decorso grave della malattia grazie all’immunità acquisita mediante vaccinazione, infezione pregressa o da una combinazione di entrambi gli elementi”.

Omicron arretra in Sudafrica: è davvero così e siamo di fronte ad un segnale confortante?Le principali località turistiche come Taormina attendono l’evoluzione della situazione che da qui a qualche settimana potrebbe essere più chiara. Se Omicron si è davvero fermato in Sudafrica potrebbe anche aprirsi uno spiraglio per immaginare che questa variante possa rappresentare il canto del cigno della pandemia. Ma ad oggi è soltanto una speranza alla quale ci aggrappiamo, mani e piedi, cuore e testa per uscire dall’incubo.

© Riproduzione Riservata

Commenti