turisti a Taormina in piazza IX Aprile

TAORMINA – Il 2022 parte subito da dove si era concluso l’anno precedente, tra emergenza sanitaria, incertezza e una ripresa del turismo che rimane in balia di una pandemia che ancora non finisce.

Per due imprese delle ricettività su tre, la ripresa dei flussi turistici non ci sarà nemmeno nel primo trimestre del 2022. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto da Assoturismo su oltre mille alberghi, b&b ed altre imprese della ricettività turistica e diffuso dall’Adnkronos. La frenata delle prenotazioni delle feste, si proietterà adesso anche sui primi mesi del 2022. Infatti, il 42,7% degli imprenditori è convinto che la situazione rimarrà uguale a quella dell’ultima parte del 2021 ed il 22,5% prevede addirittura un ulteriore rallentamento, solo il 35% degli imprenditori prevede una ripresa degli arrivi dei viaggiatori.

A Taormina il via alla stagione turistica era atteso già per Pasqua ma l’ennesima ondata di contagi Covid che sta interessando tutta Italia e il mondo intero sembra destinata a fare slittare gli arrivi di parecchi visitatori e di conseguenza potrebbe “congelare” la partenza della stagione sino alle porte della primavera. Per il momento è un’ipotesi, ma la prospettiva sembra decisamente quella.

© Riproduzione Riservata

Commenti