Nella tradizionale conferenza stampa di fine anno il premier Mario Draghi invita, ancora una volta, gli italiani a vaccinarsi per la lotta al Covid: “Fate la terza dose, in questo momento due terzi delle terapie intensive sono occupate da cittadini non vaccinati”.

“Abbiamo somministrato 15,6 milioni di terze dosi e raggiunto 3/4 della popolazione, perciò invito tutti a continuare a vaccinarsi e fare la terza dose, questa è la priorità”, ha detto Draghi sottolineando che “i vaccini restano lo strumento di difesa migliore dal virus”.

Alla cabina di regia di giovedì si discuterà “ad esempio di mascherine anche all’aperto, dell’uso di mascherine Ffp2 , in particolare in certi ambienti chiusi – prosegue il premier -. E non è esclusa l’applicazione del tampone perché c’è un periodo nel Green pass in cui la protezione delle prime due dosi decresce e la terza non è ancora stata fatta. In quel periodo è utile tampone”.

“Per ora non parliamo di lockdown per i non vaccinati ma ogni risposta è sul tavolo – precisa -, voglio però far presente che i due terzi delle terapie intensive sono occupate da non vaccinati”.

Giovedì verrà presa una decisione sull’eventuale riduzione durata del Green pass. Draghi precisa, infine, che “si è scoperto che la seconda dose declina più rapidamente di quanto si pensasse all’inizio. Questo porterà giovedì a discutere se ridurre la durata del Green pass.

© Riproduzione Riservata

Commenti