GENOVA (ITALPRESS) – Dopo il successo in campionato nel derby, la Sampdoria stacca il pass anche per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Al ‘Ferraris’, i blucerchiati eliminano il Torino grazie al 2-1 targato Quagliarella e Verre: inutile il momentaneo pareggio firmato da Mandragora, per i granata non ci sarà l’occasione di una rivincita in gara secca contro la Juventus, che sfiderà invece gli uomini di D’Aversa. Il buon approccio al match da parte dei padroni di casa viene premiato con un episodio a favore per sbloccare il risultato. Depaoli viene tamponato in area dal rientrante Mandragora (dopo due mesi di assenza), l’arbitro Piccinini non ha dubbi e indica il dischetto. E al 16′, l’ex Quagliarella – dopo aver sfiorato un gol dei suoi con un cucchiaio dal limite – buca le mani di Berisha con una potente trasformazione dagli 11 metri. Dall’altro lato del campo, sono pochi i palloni a disposizione di Zaza, terminale offensivo scelto da Juric: la chance più ghiotta per il centravanti granata capita al 36′ ma Falcone risponde presente e devia in corner con un grande intervento. In avvio di ripresa, però, la sfida torna in equilibrio con un altro penalty. Ingenuità di Chabot su Linetty, il direttore di gara della sezione di Forlì lascia proseguire ma cambia idea dopo l’on field review e Mandragora si fa perdonare scaraventando sotto la traversa l’1-1 al 54′. La gara non perde d’intensità, anzi: al 60′ lo spunto del giovane Ciervo sorprende Ola Aina, il cross all’altezza del dischetto è perfetto per Verre che, come ciliegina in una serata di qualità, piazza all’angolino di prima intenzione. Da metà del secondo tempo sia D’Aversa che Juric scoprono le loro carte (dentro, tra gli altri, Candreva, Caputo e Gabbiadini da una parte, Pjaca e Praet dall’altra) ma il risultato non cambia: la Samp è agli ottavi, il Torino saluta la Coppa Italia.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti