MILANO (ITALPRESS) – Non solo accesso al credito e opportunità di investimento per le aziende, ma anche soluzioni su misura per tutelarsi dai rischi industriali e per il welfare dei dipendenti. Sono questi gli obiettivi principali del colosso bancario Intesa Sanpaolo grazie a Intesa Sanpaolo Insurance Agency che, dallo scorso maggio, rappresenta un nuovo canale per il gruppo in affiancamento ai servizi consolidati di Banca Assicurazione e del canale digitale, dedicati al mondo produttivo. L’agenzia, controllata interamente da Intesa Sanpaolo Vita, è plurimandataria ed è in coordinamento con le reti bancarie del Gruppo, che segnaleranno le imprese medio-grandi con esigenze di soluzioni “non standard”. La nuova business unit proporrà servizi personalizzati collaborando con le diverse compagnie della Divisione Insurance: Intesa Sanpaolo Vita, Intesa Sanpaolo Assicura, Fideuram Vita, Intesa Sanpaolo Life, Intesa Sanpaolo RBM Salute e quelle acquisite a seguito dell’OPAS su UBI Banca (BAP, Assicurazioni Vita, Lombarda Vita, Cargeas Assicurazioni).
«L’Agenzia è nata come evoluzione del modello di Banca Assicurazione che contraddistingue il gruppo Intesa Sanpaolo – ha spiegato Andrea Lesca, amministratore delegato e direttore generale di Intesa Sanpaolo Insurance Agency – con l’obiettivo di proporre soluzioni assicurative ad hoc per le aziende medio grandi. Abbiamo quindi creato una struttura, abilitata dalla normativa, competente e adeguata per assisterle».
Nel dettaglio, l’Agenzia ha sviluppato due gamme di soluzioni. La prima è quella “welfare” per proteggere i dipendenti con delle coperture di salute integrativa e previdenza complementare (welfare aziendale, salute collettiva, infortuni collettiva, TCM e previdenza).
«La pandemia ha accentuato l’attenzione alla salute dei dipendenti e molte aziende che avevano già introdotto strategie di benessere per i lavoratori le hanno potenziate, altre invece hanno iniziato da poco tempo” ha precisato Lesca.
Il secondo focus è quello dei “rischi industriali” (property, liablity, cyber, D&O). “La preoccupazione di attacchi cyber è considerata tra gli elementi di rischio più forti – ha aggiunto – e molte realtà che non avevano coperture di questa natura stanno pensando di attivarle».
Il vero punto di forza della nuova Agenzia è la facilità di accesso alle soluzioni proposte e la possibilità di affidarsi a una forza vendita qualificata per la formulazione di coperture su misura. «Ci muoviamo in una logica di complementarietà – ha precisato Lesca – e quindi è la nostra rete bancaria che, essendo a diretto contatto con le aziende, segnala all’Agenzia quelle con un profilo più articolato ed esigenze complesse che, quindi, non rientrano nelle casistiche offerte dai prodotti standard. L’Agenzia interviene e incontra il cliente per trovare le soluzioni più adatte all’impresa. In questo contesto, è importante anche il ruolo del broker assicurativo, motivo per cui abbiamo costruito una rete di oltre 70 professionisti con cui sviluppiamo il portafoglio. I primi riscontri sono positivi perchè le aziende, grazie a questa nostra nuova agenzia, vedono la propria banca anche come una struttura assicurativa corporate».
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti