TAORMINA – Si svolgerà il 10 dicembre alle ore 18.30 all’hotel Excelsior di Taormina l’evento Gianluca Bota e i suoi libri. La presentazione dei libri di Bota è un evento organizzato da Giraldi Editore, Gianluca Bota, l’Excelsior Palace e Nica Nica Taormina (di Caterina Lo Presti). Il ricavato dei libri venduti in questa occasione sarà destinato alla piccola Sara, una bimba di soli 3 anni che lotta contro un neuroblastoma e ha bisogno di aiuto per vincere la sua battaglia per la vita. Un nobile fine, dunque, caratterizzerà questo evento nel corso del quale saranno presentati i libri “La barca dipinta di blu” e “Un mare di favole”.

“La barca dipinta di blu” è un libro che parla di famiglia, di amore, di rapporti tra figlio e genitori e tra bimbi e adulti. Un incontro tra più generazioni, un libro che tra una battuta e una riflessione sulla vita, parla di ottimismo, di felicità, di bimbi, e con semplicità e serenità tratta argomenti delicati come la dislessia, le diversità e la morte. Il tutto è ambientato in una località che ha molto in comune con Taormina, dove le persone vivono di mare, di albe e di tramonti, navigando ed innamorandosi ogni giorno del sole e dei colori del cielo. Dietro una storia semplice si cela l’invito a vivere secondo principi e valori che rispettano la vita stessa.

“Un mare di favole” racconta dei bambini, delle loro propensioni, di come queste non vengano a volte rispettate dagli adulti e di come invece tutto sia meravigliosamente perfetto proprio grazie alle loro intuizioni.

Gianluca Bota vive a Bologna e lavora ovunque ci sia la connessione, è da sempre un amante della vita e delle belle esperienze. Innamorato delle persone, appassionato di filosofia, di barca e di scrittura. Affascinato dall’arte del ridere e del far ridere. Lo scorso anno decise di realizzare il suo sogno e scrivere un libro per i suoi tre figli. Un libro da poter leggere loro la sera prima di andare a dormire. Nasce così’ il suo primo romanzo, “La barca dipinta di blu”. E’ dopo un anno, sulla scia del successo ottenuto, pubblica il sequel “Un mare di favole”.

“Due libri, due romanzi, una storia, una famiglia – spiega Gianluca Bota -. Due libri che mi hanno cambiato la vita perché sono entrati in quella delle persone che li hanno letti. Due libri si, soltanto due libri; eppure quella barchetta e quel faro sono accumulatori di felicità, riproduttori di sorrisi, contenitori di emozioni. Due libri che stanno leggendo persone di ogni sesso ed età. Li ha letti la anziana nonna del mio migliore amico ma anche i piccoli alunni della maestra di Segrate che ha deciso di consigliarlo per la lettura estiva. Li ha letti chiunque avesse voglia di qualcosa di leggero, di sereno, di pulito. Se non li avete letti e non avete intenzione di farlo … non fatelo. Ma se pensate che meritino alcune delle vostre ore di relax, è questo il momento giusto; fatelo ora. Perché? Perché se li comprate entro il 6 gennaio tutte le mie spettanze di autore e una parte di quelle della casa editrice Giraldi Editore andranno ad aiutare la piccola Sara e la sua famiglia. Sara è una bimba di tre anni che sta lottando con un cancro rarissimo e i suoi genitori per stare al suo fianco hanno perso il lavoro. Sara oramai la sento come una di famiglia; così come papà Mattia e mamma Maria. I libri li trovate in libreria o su Amazon o sul sito di Giraldi Editore. Se invece volete comprarne più copie e magari usarli come regali per Natale, potete anche ordinarli direttamente a me”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti