Migliaia di migranti e richiedenti asilo sono bloccati al
confine fra la Bielorussia e la Polonia. Il governo di Minsk è
accusato di avere orchestrato il traffico di esseri umani verso
la frontiera polacca per mettere sotto pressione l’Unione
Europea. Per la presidente della Commissione Ue Ursula Von der
Leyen “la strumentalizzazione dei migranti a fini politici è inaccettabile”. sat/red

© Riproduzione Riservata

Commenti