TAORMINA – Si scrive Via Arancio, si legge ormai Via della Vergogna. Non finisce di dispensare pessime notizie la situazione della trafficata strada a Trappitello attorno alla quale si trovano diversi complessi residenziali e c’è anche la presenza in zona dell’Istituto Pugliatti e della vicina stazione Alcantara. Come se non bastasse la grave ed ormai nota problematica degli allagamenti che arrivano puntualmente ogni volta che piove, accade anche altro e la Via Arancio è diventata un autentico calvario per i cittadini che vi abitano o che vi transitano.

I marciapiedi sono in condizioni pietose e le buche sulla strada e la cenere vulcanica ancora presente in zona, fanno il resto. A farne le spese proprio nelle scorse ore è stato un anziano cittadino rovinosamente finito a terra ed in cui soccorso è dovuto prontamente accorrere un parente. Per fortuna le conseguenze non sono state gravi ma la paura per il malcapitato c’è stata eccome e va di pari passo con l’amarezza per una situazione inaccettabile.

E’ un altro episodio eloquente che conferma le condizioni pietose di una strada da riqualificare e che oltre ad attendere una dignitosa raccolta delle acque (ad oggi inesistente), intanto, necessita anche di essere sistemata e resa fruibile in sicurezza ai cittadini. Non chissà quando ma in fretta, al più presto.

© Riproduzione Riservata

Commenti