l'assessore Nunzio Corvaia

TAORMINA –“Non verranno più ritirati i sacchettini con la sabbia nera dell’Etna che vengono posti davanti alla porta di casa. Non è compito del Comune. Per questa volta siamo andati incontro alla cittadinanza, rimuoveremo tutto il materiale che c’è nelle strade e verrà tolta la sabbia ma per il futuro – lo diciamo sin da ora – la questione sarà regolamentata in modo diverso. Non verremo più davanti a casa a ritirare i sacchetti. Ci saranno delle aree di stoccaggio dove i cittadini dovranno andare a conferire la sabbia dell’Etna. Il nostro compito è pulire strade, piazze e scuole e ciò che crea pericolo per il passaggio veicolare e pedonale. Abbiamo dovuto fare 26 interventi solo in Corso Umberto e poi abbiamo notato, di nuovo, altri sacchetti e la città in questo modo poi sembra sporco e non si comprende se si tratta di un sacchetto con la cenere o se invece di spazzatura”.  Lo ha dichiarato l’assessore al Bilancio di Taormina, Nunzio Corvaia.

© Riproduzione Riservata

Commenti