GIARDINI NAXOS – Importanti riconoscimenti per Carmelo Giufrè, barbiere di Giardini Naxos che ha preso parte al campionato mondiale del CMC (Confederazione Mondiale della Coiffeur), la cui 23esima edizione si è svolta nei giorni scorsi a Paestum. Giufrè si conferma a pieno titolo, ancora una volta, uno dei maestri italiani ed internazionali della categoria ed è stato grande protagonista anche in questa competizione con un doppio podio in due gare nell’ambito della kermesse organizzata sotto la supervisione del presidente mondiale CMC Antonio Bilancio e dal figlio Luigi. Insieme a Giufrè, 2° nella categoria Razor Fade e 3° nella categoria Creative su testina, che ha portato così a tre i titoli mondiali di Barber, nella squadra della Sicilia si sono distinti anche Nino Scuderi di Francavilla, Giuseppe Inferrera di Saponara Marittima già vice campione del mondo nel 2018 e anche quest’anno 2°classificato nella categoria modellatura barba e 5° nella categoria hair tatoo, Damiano Mangano anche lui di Saponara Marittima, vice campione del mondo nel 2019; Francesco Benvegna di Barcellona Pozzo di Gotto che quest’anno ha conquistato il 5°posto nella categoria creative su testina. Al team siciliano che ha dato lustro al nostro territorio si è aggiunto quest’anno Federico Napoli.

Si tratta, dunque, di un’affermazione che rafforza la rappresentanza siciliana che ancora una volta si è fatta onore nel campionato mondiale della categoria dei barbieri, confermando l’eccellenza dei professionisti della nostra terra.

“Un ringraziamento particolare – evidenzia in rappresentanza del gruppo Carmelo Giufrè, già campione mandale nel 2018, campione siciliano, giudice di gare – Barber, e a medaglia nei campionati italiani – va all’allenatore della squadra Emanuele Favuzza (campione europeo) grazie al quale abbiamo raggiunto questi importanti risultati con la collaborazione di Giuseppe Diolosà, campione italiano e campione mondiale a squadre ed al formatore Cut Italia e responsabile per la Sicilia Cosimo Campagna che tra l’altro si è laureato campione internazionale a squadre”.

© Riproduzione Riservata

Commenti