(foto Meteo.it)

L’Uragano Mediterraneo Medicane prosegue la sua azione di avvicinamento verso la Sicilia. Stando agli aggiornamenti dell’ultima ora il ciclone che si è abbattuto sulla provincia di Catania provocando due morti e una persona che risulta ancora dispersa, oltre a danni ingenti ancora da quantificare, si sta trasformando in uragano. Secondo le previsioni degli esperti, bisognerà fare attenzione già dalla tarda serata odierna ed il fenomeno estremo toccherà il picco nella giornata di venerdì 29 ottobre proprio nella zona del catanese per poi spostarsi verso la Calabria.

In Sicilia è allerta massima per il timore di fenomeni estremi. La perturbazione dovrebbe raggiungere l’isola già nella tarda serata odierna e manifestarsi nella nottata. Preoccupa, come detto, soprattutto la giornata di venerdì, con il bollettino della Protezione civile che indica allerta rossa.

“Il ciclone posizionato da giorni a sud della Sicilia – spiega Meteo.it – sta risalendo verso nord. Nel corso della giornata tenderà a intensificarsi ulteriormente e a trasformarsi in un TLC (Tropical-Like-Cyclone), detto anche Medicane (da Mediterranean + Hurricane), ossia in un ciclone dalle caratteristiche simili a quelle tropicali; nel suo centro probabile lo sviluppo dell’occhio del ciclone. Si prospetta così un venerdì di forte maltempo sulla Sicilia e sulla Calabria, soprattutto sui settori ionici dove si rischiano nuove piogge alluvionali e venti oltre i 100 km orari”.

© Riproduzione Riservata

Commenti