Si chiamano Yodit e Henok i due giovani studenti fuggiti dal loro paese d’origine e rifugiati in Etiopia che potranno completare gli studi presso l’Università degli Studi di Palermo. Il tutto è stato possibile grazie al progetto University Corridors for Refugees UNI-CO-RE 3.0, presentato dal rettore Fabrizio Micari.
mrv/tvi/gtr

© Riproduzione Riservata

Commenti