Argini del Torrente sirina

TAORMINA – Ore di forte apprensione nella zona di Taormina, Giardini Naxos e Letojanni per la situazione dei torrenti. I residenti delle zone abitate interessate dalla presenza dei corsi d’acqua chiedono alle Autorità la massima attenzione ed il costante monitoraggio delle condizioni dei torrenti e dei relativi livelli delle acque, che soprattutto nel caso del Sirina e del Santa Venera rappresentano una vera e propria “spada di Damocle” sul territorio del primo polo turistico siciliano e a più riprese hanno scatenato la propria furia negli anni passati. Il timore riguarda soprattutto le giornate di giovedì 28 e venerdì 29 ottobre nelle quali è atteso un significativo peggioramento delle condizioni Meteo a causa del rafforzamento del Ciclone Mediterraneo.

© Riproduzione Riservata

Commenti