ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo segnalato e denunciato alle autorità competenti ogni episodio di provocazioni e di minacce alle sedi della Cisl. E’ solo di due giorni fa l’ennesima lettera minatoria anche a strutture della Cisl e al sottoscritto per le posizioni assunte sull’obbligo vaccinale e sul Green Pass. Diciamo no a chi semina il terrore”. E’ quanto sottolinea in una intervista oggi al quotidiano “Il Mattino” il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra. “Alla Cgil ed a Landini la più forte solidarietà da parte di tutta la Cisl. Di certo non ci facciamo intimidire dai professionisti del terrore, della destabilizzazione, da squadristi neonazisti che seminano violenza. Il mondo del lavoro ha sempre risposto compatto a questi tentativi antidemocratici. Andiamo avanti senza paura nella nostra battaglia per il bene comune. Bisogna respingere uniti e con fermezza questo clima di odio e di intimidazione nei confronti del sindacato. Sollecitiamo le istituzioni, i partiti e la società civile a fermare questa deriva violenta che nulla ha a che fare con la democrazia”, aggiunge il leader Cisl.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti