“Bisogna lavorare anche sugli aspetti legislativi e contrattuali del ricercatore in modo che possa muoversi liberamente e abbia una carriera condivisa fra i vari Stati”. Così il ministro dell’Università Maria Cristina Messa in un punto stampa al termine del Consiglio Competitività a
Bruxelles. alp/sat

© Riproduzione Riservata

Commenti