l'ambasciatore Lucentini con Matías Lammens

TAORMINA – Riparte il turismo e con il lento saluto (che ci auguriamo avvenga al più presto) alla pandemia, si riaccende anche il flusso del turismo delle radici. Il neo ambasciatore italiano a Buenos Aires, Fabrizio Lucentini, punta sul turismo bidirezionale tra Italia e Argentina. Il capo missione ha incontrato in questi giorni il ministro del Turismo argentino, Matías Lammens,

Come spiegato dall’ambasciatore Lucentini, “si lavora per il rilancio dei flussi turistici fra Italia e Argentina, per sostenere un comparto fondamentale per le economie di entrambi i paesi”. Prima della pandemia l’Italia contava ogni anno circa mezzo milione di turisti argentini, mentre erano circa 150mila i turisti italiani a scegliere l’Argentina come destinazione.

Tra le destinazioni preferite dei turisti argentini che raggiungono l’Italia sia nei casi di ricerca di lontani avi sia per visitare i luoghi più incantevoli del Bel Paese c’è la Sicilia, dove la meta più apprezzata dell’isola è Taormina, ed anche in questi giorni alcune comitive dalla terra albiceleste hanno raggiunto la Perla dello Ionio e la vicina Letojanni.

Clicca qui per approfondimenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti