Mauro Passalacqua

TAORMINA – Dopo mesi a dir poco complicati in cui ha dovuto giocare la partita più difficile della sua vita e lo ha fatto con grande carattere e determinazione, l’ex sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua si sta lasciando alle spalle un momento a dir poco complicato ed il suo recupero procede in modo confortante. Circondato dall’amore dei suoi affetti più cari e dal sostegno degli amici, il primario del reparto di Pronto Soccorso dell’ospedale di Taormina a grandi passi sta chiudendo i conti con il brutto momento che gli aveva riservato il destino. La prova del nove è stata superata con il cuore e con caparbietà. Servirà ancora un pò di tempo ma il peggio è alle spalle, ora lo aspetta e lo chiama al ritorno da protagonista anche la politica locale.

Al momento Passalacqua sta proseguendo la sua fase di recupero in piena tranquillità, lontano dai riflettori, da fermenti e rumors di ogni genere. Non si esclude però che l’ex primo cittadino, ancora in carica alla presidenza del Consorzio Rete Fognante, possa rientrare a sorpresa nei radar della sfida per la sindacatura della Città di Taormina, in agenda nella primavera 2023. A spingere Passalacqua verso un ritorno in campo c’è una parte della maggioranza (dalla quale ha preso le distanze nei giorni scorsi il fratello Marcello, consigliere comunale) ma attenzione anche al pressing dell’opposizione, nell’ambito del raggruppamento dell’area di centrodestra che insegue la quadra e dove in diversi sarebbero disponibili a puntare sulla ricandidatura di Mauro Passalacqua.

I prossimi mesi potrebbero, insomma, fondamentali per delineare le prospettive e potrebbe esserci il rientro a sorpresa nella competizione politica del medico taorminese, già sindaco dal 2008 al 2013 della Perla dello Ionio, ed accreditato da più parti della possibilità di avere non poche chance di spostare gli equilibri e ribaltare la prossima contesa amministrativa.

© Riproduzione Riservata

Commenti