TAORMINA – “L’età di Merkel” è il titolo e tema del nuovo libro del giornalista Paolo Valentino. Il libro è stato presentato al Palazzo dei Duchi di Santo Stefano alla presenza di un pubblico numeroso ed appassionato, che ha seguito con molta attenzione l’esposizione dei temi principali che vengono trattati da Valentino in questo nuovo lavoro che ripercorre gli anni che hanno visto protagonista alla guida della Germania la cancelliera, una donna ben presto diventata figura di primo piano in Europa e leader politico di primo piano in ambito internazionale.

“Il romanzo-saggio copre un arco di tempo di trent’anni, dall’abbattimento del Muro di Berlino ad oggi, con qualche passo indietro alla scoperta della giovane Angela cresciuta, nella Repubblica Democratica Tedesca, in una famiglia di forte convinzione protestante, e più precisamente luterana, che lascerà un segno duraturo nella vita umana e politica di Angela”.

Erano presenti nell’occasione al Palazzo dei Duchi di Santo Stefano l’autore Paolo Valentino, il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, ed inoltre sono intervenuti Francesco Merlo e Sebastiano Messina.

Spaziando dal rapporto con l’Europa al confronto con i singoli capi di Stato e di governo – da Obama a Trump fino alla Russia di Putin, passando per la Francia e l’Italia -, Paolo Valentino nelle pagine di “L’età di Merkel”, scava e ripercorre tratti salienti e momenti inediti degli anni che hanno visto sotto i riflettori internazionali la cancelliera tedesca, portando alla luce curiosità e passaggi cruciali che sono stati il segreto di una lunga era da protagonista al potere.

Prima cancelliera della Repubblica Federale, Angela Merkel ha rivoluzionato la politica tedesca, europea e, attraverso le relazioni con Cina, Russia e Stati Uniti, anche quella mondiale. Nessun leader della storia recente ha saputo guidare un grande paese così a lungo, attraversando una serie ininterrotta di crisi gravi e drammatiche. Merkel lo ha fatto tenendo saldamente la Germania nel solco dell’Europa e trovando sempre soluzioni che le condizioni politiche e lo spirito del tempo rendevano possibili. Dal decisivo «Wirschaffen das» del 2015 all’idillio infranto con Matteo Renzi, dai regali di Berlusconi all’esasperazione di Macron, dall’addio al nucleare al salvataggio della Grecia, dalle offese di Trump al rapporto speciale con Mario Draghi, al discorso alla nazione di fronte all’emergenza Covid-19, successi e svolte brusche rivivono nel racconto della cancelliera e di donne e uomini che l’hanno frequentata e hanno lavorato al suo fianco, grazie a interviste esclusive con i più stretti collaboratori e avversari, ex ministri, diplomatici, alleati, giornalisti, ex premier italiani e stranieri.

© Riproduzione Riservata

Commenti