TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – L’Italia consolida la sua nona posizione nel medagliere della Paralimpiade di Tokyo, salendo a 12 ori, 19 argenti e 17 bronzi per un totale di 48 podi. Cinque le gioie di giornata, a partire dall’oro con record del mondo di Antonio Fantin (foto Bizzi/CIP) nei 100 stile libero S6. All’Aquatics Centre di Tokyo l’azzurro nuota in 1’03″71, conquistando il primo gradino del podio davanti al colombiano Crispin Corzo (1’04″82) e al brasiliano Glock (1’05’45). “E’ fantastico, è una medaglia d’oro che arriva dopo grande lavoro e grande costruzione negli anni e soprattutto dopo due grandi staffette, entrambe d’argento – racconta Fantin – Vincere la mia prima medaglia a una Paralimpiade e che questa sia d’oro è qualcosa di incredibile, così come migliorare il mio record del mondo. Di solito tutte le medaglie le metto in un cassetto e non le guardo perchè sono un punto di partenza per un nuovo percorso e un nuovo cammino: non bisogna mai sentirsi alla fine, sempre all’inizio”. Dall’Aquatics Centre arriva anche il bronzo di Xenia Francesca Palazzo, la quarta medaglia in questi Giochi, nei 50 stile libero S8: 31″17 il tempo della siciliana, che termina la sua prova alle spalle della russa Ishchiulova (29″91) e della brasiliana Geronimo de Araujo (30″83).
Handbike e tennistavolo portano invece in dote le altre tre medaglie di giornata. Luca Mazzone conquista la sua seconda perla d’argento nella categoria H1-H2 di handbike, ripetendo il piazzamento di ieri nella cronometro. Il cinquantenne di Terlizzi, tesserato per il Circolo Canottieri Aniene, si è piazzato secondo nella prova in linea, mettendosi al collo così la sua settima gemma paralimpica, la quinta nel paraciclismo. Qualche ora più tardi, un’altra gioia è arrivata con Katia Aere, bronzo nella prova in linea della categoria H5 di handbike. La friuliana di Spilimbergo (in provincia di Pordenone), che sabato scorso (28 agosto) ha festeggiato i suoi 50 anni insieme alla squadra azzurra, si è piazzata terza nella gara vinta dalla stella americana Oksana Masters (secondo oro consecutivo dopo quello nella cronometro) e alla cinese Sun Bianbian. Nel tennistavolo, bronzo per la veronese Michela Brunelli e la pordenonese Giada Rossi nella gara a squadre di classe 1-3.
“Termina un’altra giornata di questa meravigliosa Paralimpiade – esulta via Twitter il presidente del Cip, Luca Pancalli – Buonanotte Tokyo. Grazie ragazzi, siete tutti fantastici. Orgoglioso di ognuno di voi. Siamo Paralimpici, fieri di esserlo”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti