ROMA (ITALPRESS) – La Lazio travolge lo Spezia per 6-1 nella 2ª giornata di Serie A con uno straripante Immobile, protagonista di una tripletta. I liguri erano subito andati in vantaggio con Verde, poi l’attaccante napoletano ha ribaltato il risultato nel primo tempo, sbagliando anche un calcio di rigore. La ciliegina sulla torta l’hanno messa, nella ripresa, Felipe Anderson, Hysaj e Luis Alberto. Prima gara in casa per i biancocelesti con il ritorno dei tifosi sugli spalti. L’inizio di partita è fiammeggiante, nel giro di cinque minuti vanno a segno entrambe le squadre. Apre le danze lo Spezia: al 4′ Reina respinge il tiro di Gyasi centrale su Verde, che deve solo spedire in rete. Immediata la reazione della Lazio, che appena un minuto dopo riporta il risultato in parità. Al 5′ Pedro serve in verticale Immobile, in gol per l’1-1 con un tocco morbido. Al 15′ la bella triangolazione tra Felipe Anderson e Luis Alberto si conclude con la rete del raddoppio dell’attaccante napoletano, che sancisce la rimonta con un bolide da fuori area. La squadra di Sarri, che perde Lazzari al 25′ per infortunio, gestisce il vantaggio. Al 45′ l’arbitro Dionisi va a rivedere al Var l’intervento di Erlic su Pedro, è calcio di rigore. Sul dischetto va Immobile ma Zoet gli dice di no. La punta azzurra non demorde e al 47′, sugli sviluppi del seguente corner battuto da Luis Alberto, sigla la tripletta del 3-1. I biancocelesti sono dirompenti, a inizio ripresa calano il poker. Al 47′ Felipe Anderson scavalca Amian e si invola da solo per realizzare il 4-1. Poco dopo il difensore, nel tentativo di fermare il brasiliano, viene espulso per chiara occasione da rete e al 54′ lascia lo Spezia in dieci uomini. La Lazio non è sazia, allora al 70′ Hysaj mette la firma sulla manita mentre all’85’ Luis Alberto chiude una partita dominata con un tennistico 6-1.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti