UDINE (ITALPRESS) – Allegri torna sulla panchina della Juventus con il pareggio per 2-2 contro l’Udinese nella prima giornata di Serie A. La vittoria, maturata nel primo tempo con i gol di Dybala e Cuadrado, era ormai in tasca ma due errori clamorosi di Szczesny hanno rovinato l’esordio regalando le reti di Pereyra su rigore e di Deulofeu nel finale. Iniziale esclusione per Cristiano Ronaldo, in campo soltanto nell’ultima mezzora e autore del possibile gol vittoria annullato per fuorigioco al fotofinish. Il vicepresidente Nedved aveva spento le polemiche sul futuro del portoghese prima del fischio d’inizio parlando di “scelta condivisa con il giocatore” che “resterà assolutamente” a Torino. Tutte le responsabilità, dunque, sulle spalle di Dybala, con la fascia di capitano al braccio. La Joja trova il gol dopo appena tre minuti, combinando con Cuadrado e Bentacur. L’Udinese si desta dopo il colpo subito e vive il momento migliore proprio a cavallo tra i due gol bianconeri. Pussetto è il migliore tra i suoi e colleziona due occasioni nitide per il pareggio. Invece è ancora Dybala a inventare un lancio panoramico per Cuadrado, che al 23′ beffa la difesa avversaria e trova il raddoppio. A inizio ripresa arriva l’occasione che l’Udinese stava aspettando. Szczesny non trattiene il tiro di Arslan e sulla ribattuta esce a valanga sul centrocampista: per l’arbitro Pezzuto di Lecce è calcio di rigore. Dal dischetto al 51′ Pereyra sigla la rete dell’1-2 che riapre la partita. All’83’ un altro errore clamoroso di Szczesny condanna i bianconeri quando rinvia su Okaka e regala a Deulofeu la palla del 2-2. In pieno recupero Ronaldo sigla la rete della vittoria, annullata però dal Var per fuorigioco come l’illusione dei tre punti.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti