NAPOLI (ITALPRESS) – Debutto stagionale con vittoria per il Napoli di Spalletti, che tra le mura amiche del “Diego Armando Maradona” supera il Venezia per 2-0. Decidono la rete dal dischetto di Insigne (che prima aveva sbagliato un altro tiro dagli undici metri) e il gol di Elmas. Il Napoli prova a fare la partita e parte in maniera più aggressiva, mentre il Venezia bada principalmente a difendersi. Il più pericoloso è sicuramente Osimhen, che si dà molto da fare e crea svariati grattacapi alla retroguardia avversaria. Al 23′, però, è proprio l’attaccante nigeriano a lasciare in 10 i suoi. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il direttore di gara Aureliano punisce infatti con un cartellino rosso la sua manata al volto di Heymans. Per il Napoli piove sul bagnato visto che al 35′ Zielinski deve lasciare il terreno di gioco per infortunio. Cambio obbligato dunque per Spalletti, che manda in campo Elmas. Le due squadre vanno al riposo sullo 0-0.
In avvio di ripresa la gara è molto spezzettata, ma la difesa dei lagunari conferma di essere in difficoltà e concede molto agli avversari. Al 56′ ingenuità di Caldara, che tocca la palla con la mano in area di rigore: l’arbitro non può far altro che assegnare un calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Insigne, che però calcia male e spedisce fuori. La stessa situazione si ripete pochi minuti dopo, con un altro fallo di mano, in questo caso di Ceccaroni, e secondo penalty per il Napoli. Dagli 11 metri va sempre Insigne, il quale questa volta non sbaglia e sblocca la gara al 62′. Il Venezia prova a reagire e si affida all’asse Johnson-Forte per spaventare la difesa avversaria, ma a trovare la via del gol è ancora il Napoli. Al 73′ splendida azione degli uomini di Spalletti che ripartono in verticale e finalizzano con Elmas, bravo a rientrare sul destro e battere Maenpaa. Tre punti in cascina quindi per il Napoli, che esordisce con una vittoria.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti