Andrea Raneri

TAORMINA – Primi mal di pancia al tavolo politico dell’opposizione e fa rumore l’assenza di Andrea Raneri alla più recente riunione dei leader della costituenda aggregazione che dovrebbe contrastare l’attuale esecutivo alle prossime elezioni amministrative. Il coordinatore di Fratelli d’Italia a Taormina è uno dei candidati a sindaco ma nella circostanza assente per concomitanti impegni personali. Assenza giustificata e semplice coincidenza o segnale politico agli alleati? Stando ad alcuni rumors, Raneri avrebbe non poche perplessità sulla situazione in atto e potrebbe aver mandato un primo messaggio ai propri alleati con l’implicito invito a cambiare passo e fare chiarezza in fretta sulla strategia in vista delle elezioni del 2023. All’orizzonte potrebbe esserci, insomma, uno strappo già significativo quando ancora mancano quasi due anni al voto. C’è l’ipotesi, forse la tentazione, di sfilarsi e aprire un altro percorso per Raneri, che però ha sperimentato questa soluzione senza successo già nel 2018. Al tavolo dell’opposizione in questo momento non mancano, comunque, i “pompieri” e c’è, in particolare, la mediazione di Bruno De Vita che sta cercando di mediare le posizioni e si sta muovendo nella direzione di un iter politico che possa portare ad una sintesi tra le varie anime dell’aggregazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti