GENOVA (ITALPRESS) – “Volevo approfondire le ragioni delle loro preoccupazioni riguardo ai tempi della giustizia. Ho spiegato loro le quattro grandi ragioni per cui non c’è da temere che processi come ponte Morandi e altri possano svanire”. Lo ha detto la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, dopo aver incontrato i familiari delle vittime di ponte Morandi al termine della commemorazione nel terzo anniversario della tragedia a Genova. “Il lavoro della riforma è portare a tempi brevi, non vanificare i processi – ha aggiunto Cartabia -. E’ aperto il concorso per 8.200 assistenti di giustizia, giovani giuristi che andranno ad aiutare 9 mila giudici. Lo Stato sta investendo moltissimo per avere una giustizia più pronta, più efficiente, più approfondita. Questo li ha molto rassicurati”. Poi, riferendosi alle polemiche sulla riforma, ha aggiunto: “Ho visto persone rasserenate che si sono domandate perchè si sia generato tutto quell’allarme di fronte a fatti che bastava guardare con un pò più di onestà intellettuale per non generare turbamento ha chi ha già un così grande dolore da sopportare”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti