MILANO (ITALPRESS) – Samsung Electronics ha presentato Galaxy for the Planet, la piattaforma dedicata alla sostenibilità per il suo Mobile Communications Business, fondata su uno spirito di innovazione e collaborazione aperta, nonchè sulle proprie possibilità di scalabilità, che intende sostenere concrete azioni di tutela del clima. Samsung ha stabilito una serie iniziale di obiettivi da raggiungere entro il 2025 per ridurre il proprio impatto ambientale e il consumo di risorse nell’intero ciclo di vita dei prodotti Galaxy, dalla produzione allo smaltimento.
“Crediamo che ciascuno di noi abbia un ruolo fondamentale nel fornire soluzioni innovative in grado di salvaguardare il pianeta per le prossime generazioni. Samsung è perfettamente consapevole che i nostri sforzi devono essere all’altezza del nostro ruolo, della nostra influenza e dell’ampiezza dell’intero ecosistema Galaxy in tutto il mondo”, ha affermato TM Roh, Presidente e Head of Mobile Communications Business di Samsung Electronics. “Galaxy for the Planet è un passo importante nel nostro viaggio verso la creazione di un mondo più sostenibile e lo faremo con l’apertura, la trasparenza e la collaborazione, principi che ci contraddistinguono da sempre in tutto ciò che facciamo”, ha aggiunto.
Samsung lavorerà per raggiungere i suoi obiettivi iniziali entro il 2025, con lo scopo di estendere il proprio impegno e darsi nuovi obiettivi successivi al 2025. Per promuovere un’economia più circolare, Samsung sta investendo in nuovi e innovativi materiali ecosostenibili per i propri prodotti. Con l’obiettivo di utilizzare materiale riciclato in tutti i nuovi dispositivi mobile entro il 2025, Samsung adopererà diversi materiali riciclati all’interno dei suoi prodotti, tenendo conto della loro resistenza, estetica e durabilità.
Samsung sta lavorando per la completa eliminazione della plastica monouso dagli imballaggi dei prodotti entro il 2025, riducendo, rimuovendo e sostituendo risorse e materiali non necessari tradizionalmente utilizzati negli imballaggi dei dispositivi e adottando soluzioni ecosostenibili.
Samsung sta dando priorità alla tecnologia di risparmio energetico, che aumenta l’efficienza e riduce il consumo di energia. Ha ha ridotto il consumo energetico in standby su tutti i caricabatterie per smartphone a 0,02 W, tra i più efficienti dal punto di vista energetico nel settore della telefonia mobile. Partendo da questi progressi, Samsung lavorerà per raggiungere un consumo di energia in standby dei caricabatterie per smartphone pari a zero, puntando a una riduzione al di sotto di 0,005 W entro il 2025.
Samsung sta anche riducendo al minimo i rifiuti generati nei suoi siti produttivi dedicati ai dispositivi mobile, impegnandosi ad riallocare tutti i rifiuti destinati alla discarica entro il 2025. Samsung lavorerà, inoltre, per ridurre i rifiuti elettronici su scala globale ottimizzando il ciclo di vita dei prodotti, migliorandone i processi di progettazione e attraverso iniziative come Galaxy Upcycling, Certified Re-Newed e i programmi Trade-In.
“Samsung si impegna a creare soluzioni che possano consentire un futuro migliore per tutti i cittadini e per il nostro pianeta. Sappiamo, tuttavia, che non possiamo farcela da soli e la battaglia collettiva per il pianeta non è una competizione”, ha spiegato Stephanie Choi, SVP e Head of Marketing of Mobile Communications Business di Samsung Electronics. “Ci impegniamo a collaborare in questa direzione in tutte le nostre attività; le nostre partnership strategiche tra settori, industrie e mercati ci permettono di produrre un impatto positivo in tutto il mondo, con lo scopo di costruire un futuro più sostenibile”.
Samsung Electronics ha aperto anche un nuovo capitolo dell’evoluzione dei dispositivi pieghevoli presentando Galaxy Z Fold3 5G e Galaxy Z Flip3 5G, due nuovi smartphone pieghevoli. “La terza generazione di questi dispositivi innovativi – sottolinea il gruppo – integra importanti migliorie richieste dagli utenti, che li rendono più resistenti e più performanti, capaci di sfruttarne appieno tutte le peculiarità. Caratterizzati da un design iconico, Galaxy Z Flip3 e Galaxy Z Fold3 offrono agli utenti nuove opportunità per lavorare, giocare e guardare contenuti con esperienze di intrattenimento sempre più coinvolgenti”.
“Con Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3 Samsung intende nuovamente ridefinire le possibilità offerte dagli smartphone pieghevoli, che offrono agli utenti la flessibilità e la versatilità necessarie per tenere il passo con le nostre vite frenetiche”, ha dichiarato TM Roh, President and Head of Mobile Communications Business -. In qualità di leader di settore e di pioniere nel campo dei dispositivi pieghevoli, siamo orgogliosi di capitalizzare la nostra expertise dando vita a smartphone innovativi come Z Fold3 e Z Flip3, che offrono ai consumatori la tecnologia necessaria per scoprire nuovi modi per vivere e apprezzare al massimo ogni momento, grazie anche a un ecosistema fondato su innovazione e apertura”.
Novità anche sul fronte degli smartwatch, con Galaxy Watch4 e Galaxy Watch4 Classic. Sono i primi dispositivi a includere il nuovo Wear OS Powered by Samsung, prodotto in collaborazione con Google, e dotati di One UI Watch, l’interfaccia utente di Samsung più intuitiva di sempre. La serie Galaxy Watch4 è potenziata da prestazioni hardware avanzate, e offre un’esperienza d’uso senza soluzione di continuità e connessa come mai prima d’ora. Questi nuovi dispositivi sono stati completamente ridisegnati per fornire ai consumatori i migliori strumenti per tenere sotto controllo il proprio benessere.
“Abbiamo assistito a un’incredibile crescita per la serie Galaxy Watch poichè i consumatori hanno scoperto i benefici per la salute e la praticità dei dispositivi indossabili”, ha spiegato TM Roh. “Comprendiamo che il percorso verso il benessere è diverso per tutti, quindi abbiamo creato una solida suite di funzionalità per la salute e il benessere, per offrire alle persone una comprensione più profonda e più utile della propria forma fisica generale”, ha aggiunto.
Galaxy Watch4 è dotato del sensore BioActive, che vanta un design più piccolo e compatto, senza sacrificare la precisione nella misurazione. Questo nuovo sensore 3-in-1 utilizza un chip singolo per gestire tre potenti sensori di salute – Analisi Ottica della Frequenza Cardiaca, Analisi Elettrica del Cuore e dell’Impedenza Bioelettrica – così che gli utenti possano monitorare la pressione sanguigna, rilevare una fibrillazione atriale irregolare, misurare i livelli di ossigeno nel sangue e, per la prima volta, calcolare la composizione corporea.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti