TAORMINA – Dopo fermenti e proteste arriva la svolta sull’ingresso sin qui a pagamento per chi si reca a vaccinarsi all’hub al Lumbi e decide di parcheggiare nel posteggio nord della città. I cittadini che si recano all’Hub vaccinale, sito al piano terra della struttura, hanno lamentato infatti in tanti sino a questo momento di essere costretti a usufruire del parcheggio a pagamento anche in assenza di alternative in zona, non essendoci altre aree in cui sostare gratuitamente.

E sulla questione, è arrivata adesso la risposta del commissario liquidatore Antonio Fiumefreddo che annuncia una svolta: “La campagna vaccinale – ha detto Fiumefreddo – ha ora come mai bisogno d’essere incoraggiata e anche noi vogliamo dare il nostro modesto contributo. Abbiamo offerto il parcheggio Lumbi come hub vaccinale e ne siamo orgogliosi. Ora, raccogliendo le segnalazioni dei cittadini, accogliendo l’indicazione del sindaco  Bolognari e del presidente del Consiglio comunale Gabershek, ho dato disposizione perché a chiunque si vaccini presso il Lumbi di Taormina, sia offerta la sosta gratis. Si tratta di un piccolo contributo che vuole andare incontro alle esigenze di tutti, anche di coloro che davvero non possono permettersi neppure il costo del parcheggio”.

A sollevare la questione, in un’interrogazione indirizzata al presidente della Regione, erano stati anche i parlamentari regionali del M5s (con prima firmataria l’on. Valentina Zafarana), che hanno chiesto un’esenzione totale dei costi di parcheggio all’interno dell’impianto per gli utenti dell’Hub o, in subordine, un prezzo ridotto rispetto alle tariffe attualmente in vigore.

“La necessità di dover pagare la tariffa oraria – aveva evidenziato la parlamentare – potrebbe divenire un deterrente per la crescita e la diffusione della campagna vaccinale, di cui l’Hub vaccinale del Parcheggio Lumbi dovrebbe rappresentare un importante tassello, considerando per di più i costi della sosta, che aumenteranno ulteriormente in previsione della stagione estiva”. Il costo della tariffa oraria del Lumbi, ad esclusione dei mesi di luglio e agosto, varia da 1 euro fino a 8 euro, in base alla durata della sosta, mentre nei mesi di luglio e agosto i prezzi sono ancora più cari, come è consuetudine per una struttura che serve una località turistica come Taormina. “Per incentivare le vaccinazioni e agevolare l’utenza – ha aggiunto Zafarana – è fondamentale che si consenta ai cittadini di sottoporsi alle procedure di vaccinazione senza affrontare spese e disagi che rischiano di compromettere o limitare un servizio fondamentale nella lotta al virus”.

© Riproduzione Riservata

Commenti