TAORMINA – Via libera del Consiglio comunale di Taormina al piano Tari 2021, riguardante la bolletta per l’anno corrente. “Entro il termine di scadenza del 31 luglio scorso – spiega il sindaco di Taormina, Mario Bolognari -, è stata approvata la tariffa della Tari, la tassa sui rifiuti. Questa tariffa che imprese e famiglie pagano deve per legge coprire tutti i costi del servizio. Essa viene determinata sui servizi resi nel 2019, anno di boom turistico e pre pandemia. Questa circostanza ha determinato un aumento rispetto al 2020 di circa l’8%. Per sterilizzare l’aumento l’Amministrazione utilizza i fondi statali per i ristori alle attività produttive (alberghi, ristoranti, bar, negozi) con un abbattimento almeno pari a quello applicato lo scorso anno. Per le famiglie, invece, viene utilizzato una parte del sostegno regionale anti COVID, per circa 272 mila euro, che verrà erogato a compensazione della quota di aumento alle utenze, attraverso il rilascio di un voucher di pari importo. Pertanto, le famiglie si vedranno recapitare una Tari aumentata, ma l’aumento sarà compensato da un voucher di pari importo. Una soluzione, questa, che sterilizza un aumento che i cittadini non comprenderebbero e che comunque contrasta con l’attuale difficile momento che stiamo attraversando”.

© Riproduzione Riservata

Commenti