Andrea Raneri

TAORMINA – Il Comune di Taormina si prepara ad iniziare la stagione del dissesto finanziario e l’opposizione resta critica sul tema. Il coordinatore di Fratelli d’Italia a Taormina, Andrea Raneri (ex vicesindaco dell’allora Giunta Giardina) va all’attacco sulla decisioni degli attuali vertici di Palazzo dei Giurati che ha portato alla dichiarazione di dissesto esitata dal Consiglio comunale il 22 luglio scorso: “Il sindaco ha dichiarato, durante la sua relazione in consiglio comunale, che 4 dei 5 punti potevano anche essere superati con il ricorso. Un quinto punto era insuperabile poiché una sentenza della Corte costituzionale ha stabilito che il risanamento deve essere compreso in tre anni. Bisognerebbe, tuttavia, andare a vedere una dichiarazione del sindaco di Napoli che ha chiesto al governo Draghi di intervenire poiché sono a rischio di default 2000 comuni italiani. Taormina ha deciso di non aspettare l’intervento del governo che avrebbe potuto ristabilire lo spalmadebiti in un certo numero di anni, dandoci la possibilità di evitare il dissesto. Vedremo adesso cosa accadrà”.

© Riproduzione Riservata

Commenti