TAORMINA – Il Comune di Taormina si prepara all’arrivo dei tre commissari che si occuperanno di debiti e crediti nell’ambito del dissesto finanziario dichiarato lo scorso 22 luglio dal Consiglio comunale. Al momento dovranno, innanzitutto, essere espletate le procedure di nomina dei tre commissari che competeranno al Ministero dell’Interno. Solitamente i tempi si sono rivelati anche abbastanza lunghi, in un arco di tempo compreso per alcuni comuni fra i 3 e i 6 mesi per le nomine e altrettanti poi per l’insediamento. In realtà per quanto concerne Taormina si prevede che i tempi potranno essere assai più stretti. Se ne riparlerà dopo le vacanze di agosto, mese in cui si fermeranno per concedersi una pausa anche i palazzi romani della politica e i relativi responsabili degli uffici del Ministero. La nomina ed il successivo arrivo dei commissari potrebbe, però, diventare realtà da qui alla fine del mese di settembre. Risulta che siano stati avviati, tra l’altro, alcuni contatti con il Viminale per avere contezza su quelli che saranno gli orientamenti decisionali, proprio in termini temporali e burocratici, su questo iter.

© Riproduzione Riservata

Commenti