ROMA (ITALPRESS) – Il Green pass servirà dal 6 agosto per accedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti. Il certificato verde non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso. Queste alcune delle decisioni prese dal Consiglio dei Ministri con il decreto Covid.
L’obbligatorietà del green pass sarà estesa per l’accesso a spettacoli all’aperto, centri termali, piscine, palestre, fiere, congressi e concorsi.
Cambiano i parametri per i passaggi di colore delle regioni legati al rischio Covid: viene stabilito nel 10% l’occupazione dei posti letto nelle terapie intensive e nel 15% delle ospedalizzazioni il tetto per decretare il passaggio dalla zona bianca a gialla, con le conseguenti restrizioni già definite nelle misure passate. Terapie intensive al 20% e al 30% per le ospedalizzazioni per passare alla zona arancione, e al 30% e al 40% per entrare in zona rossa. La quarantena prevista in caso di contatto con persona positiva dovrebbe essere ridotta per chi in possesso di Green pass.
Lo stato di emergenza per il Covid-19 sarà prorogato al 31 dicembre 2021.
Treni e trasporti pubblici non saranno al momento soggetti al Green pass per far entrare i passeggeri: se ne riparlerà in un secondo momento in vista di settembre. Le discoteche restano chiuse.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti