GIARDINI NAXOS – Il Comune di Giardini Naxos accelera per l’attuazione del nuovo piano per la sosta a pagamento nel territorio. Il sindaco Giorgio Stracuzzi, con apposita ordinanza, ha disposto ieri l’istituzione ed individuazione delle aree di sosta a pagamento senza custodia.

“E’ sempre stato istituito anche dalle precedenti Amministrazioni – spiega il sindaco Stracuzzi – il servizio di parcheggio a pagamento in alcune vie del nostro territorio comunale. L’istituzione di aree destinate al parcheggio a pagamento costituiscono segni tangibili e qualificanti sia in termini di innovazione che di ritorno commerciale e turistico, con refluenze certamente positive sia per i cittadini che per le attività commerciali, imprenditoriali ed alberghiere della città.

Il nostro intendimento è quello di continuare ad erogare tale servizio, mediante l’installazione di parcometri presi in locazione”. Già il 25 giugno scorso la Giunta aveva rivisto ed individuato delle aree a sosta per le strisce blu. Ora è arrivata l’ordinanza del sindaco che stabilisce in via definitiva le aree a sosta, i periodi e gli orari di fruizione mediante il pagamento del relativo ticket rilasciato dai parcometri automatici e prevede un abbonamento rilasciato dagli uffici o anche altra forma di pagamento elettronico attraverso telefonia mobile (app). Istituita, quindi, una fascia unica dalle 9 del mattino all’una di notte che riguarda: 1) Via Umberto I; 2) Via IV Novembre; 3) Parcheggio San Giovanni; 4) Via Vittorio Emanuele; 5) Via De Pasquale; 6) Via Consolare Valeria; 7) Via Larunchi; 8) Viale Dionisio; 9) Parcheggio grande di Largo delle Ninfee (Recanati); 10) Parcheggio piccolo all’angolo di Via Nixa (Recanati); 11) Via Jannuzzo; 12) Via Stracina; 13) Via Pietrenere; 14) Via Porticato.

L’utenza nel dettaglio pagherà 1 euro e 50 centesimi per ogni ora di sosta; 10 euro per un abbonamento mensile per residenti; 20 euro per un abbonamento mensile per lavoratori dipendenti; 40 euro per un abbonamento mensile per proprietari di immobili non residenti; 60 euro per un abbonamento mensile per i non residenti. La casa municipale, con il ritorno delle strisce blu, punta a regolamentare la sosta nel territorio ed ovviamente a dare ossigeno con risorse importanti alle casse di Palazzo dei Naxioti, in un momento nel quale per altro l’ente sta affrontando la fase finale del piano di riequilibrio. Tra un anno e mezzo Giardini Naxos potrebbe portare a compimento l’iter del piano di riequilibrio ed uscire dalla lunga fase di predissesto e si sta cercando, quindi, di tenere in linea i conti per avvicinare il momento del ritorno ad una normalità gestionale dell’ente in termini economici e finanziari.

© Riproduzione Riservata

Commenti