ROMA (ITALPRESS) – A dieci anni dal lancio di “Grazie di cuore, mamma”, la campagna globale che raccontavao le storie degli atleti e delle loro mamme, Procter & Gamble torna a fare il tifo per i Giochi Olimpici e Paralimpici con “La tua bontà è la tua grandezza”. Una iniziativa che celebra gli atleti non solo nella loro dimensione sportiva, ma anche e soprattutto in quella umana, nel nome della solidarietà e dell’inclusione.
A meno di un mese dall’appuntamento di Tokyo, P&G Italia ha svelato la sua ambassador: la campionessa paralimpica di nuoto Carlotta Gilli, 20 anni e talento in grado di raggiungere grandi traguardi sportivi come dimostrato anche ai recenti campionati Europei di Funchal in Portogallo nei quali ha conquistato 4 medaglie d’oro e due d’argento nelle 6 gare disputate, firmando anche il record del mondo nei 100 dorso.
Gilli raccoglierà il testimone dei campioni che prima di lei hanno rappresentato P&G in occasione delle Olimpiadi e lo farà nella veste di ambassador P&G e di neo ambasciatrice Fondazione Telethon, per promuovere iniziative a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare. E’ affetta dalla malattia di Stargardt, una retinopatia degenerativa su base genetica a trasmissione autosomica recessiva, che l’ha portata a diminuire gradualmente il suo coefficiente di vista su entrambi gli occhi fino agli attuali 1/10. Ma questo non le ha impedito di vivere appieno la sua grande passione: il nuoto.
“Sono praticamente nata in acqua e ancora adesso è più facile trovarmi in piscina che a casa. Ho iniziato a fare acquaticità a 6 mesi, a 5 anni ho iniziato i primi corsi, dal 2009 ho iniziato a partecipare a gare agonistiche. E il resto… è storia! Una storia che ho costruito senza mai abbattermi. Perchè la vita mi ha insegnato a non fermarmi mai davanti alle difficoltà. Lo considero un pò il mio superpotere. Diventare oggi ambassador di P&G, in occasione di questa importante iniziativa che celebra i valori dello sport, dell’uguaglianza e dell’inclusione, mi rende davvero felice e orgogliosa e ringrazio P&G per l’opportunità di poter raccontare la mia storia a quante più persone possibile, nella speranza che sia loro di aiuto e di incoraggiamento: con determinazione, impegno e il supporto dei nostri cari tutto è possibile e nessun ostacolo è davvero insormontabile!”, ha commentato Carlotta Gilli.
“Carlotta è un esempio meraviglioso di forza, tenacia e talento. Un’atleta eccezionale, dentro e fuori dalla piscina. Per questo, l’abbiamo voluta come nostra ambasciatrice. Negli ultimi dieci anni, nelle campagne dedicate ai Giochi Olimpici, abbiamo raccontato storie di atleti e delle loro mamme che li hanno supportati nel viaggio verso il raggiungimento dei loro sogni olimpici e paralimpici. Ora, con la nuova campagna “La tua bontà è la tua grandezza”, vogliamo porre l’attenzione sugli atleti che si impegnano per essere non solo grandi campioni, ma soprattutto grandi persone. Questa valenza sociale della campagna rispecchia perfettamente quanto stiamo facendo col nostro programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, di cui l’inclusione è un pilastro fondamentale”, ha dichiarato Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione di P&G Italia.
Oltre all’impegno con la Fondazione Telethon, Carlotta Gilli collaborerà anche con la Croce Rossa Italiana, partner di P&G nel programma P&G per l’Italia, nel fornire un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà distribuendo, insieme ai volontari CRI, pacchi con prodotti essenziali per la cura della persona e la pulizia della casa e del bucato donati da Procter & Gamble.
“Ancora una volta P&G dimostra grande sensibilità e concretezza nel voler stare al nostro fianco per aiutare le famiglie italiane in difficoltà. Da oltre un anno camminiamo insieme per supportare tutte quelle persone che sono state colpite dalle conseguenze economiche della pandemia e per questo li ringraziamo. Siamo molto felici, inoltre, di accogliere una campionessa come Carlotta Gilli nella nostra famiglia di volontari grazie ai quali cerchiamo ogni giorno di aiutare quante più persone possibile in Italia e nel mondo” ha commentato Stefano Tangredi, Delegato tecnico Nazionale al sociale della Croce Rossa Italiana.
L’esperienza di Carlotta rappresenta appieno il messaggio che è alla base della nuova campagna di P&G per le Olimpiadi, così come raccontato dal video “La tua bontà è la tua grandezza” diffuso anche in Italia da inizio giugno (https://youtu.be/VpodPqLNBNE): 60 secondi che raccontano quella grandezza sportiva e umana di atleti olimpici e paralimpici come Allyson Felix (USA), atletica leggera, sei volte medaglia d’oro; Elena Delle Donne (USA), basket, medaglia d’oro; Shingo Kunieda (Giappone), tennis in carrozzina, due volte medaglia d’oro, che hanno promosso i valori dello sport, dell’uguaglianza e dell’inclusione attraverso piccoli e grandi gesti per un mondo più giusto, equo e sostenibile. Ma anche un mondo in cui ci sia più spazio per la ricerca scientifica, vero, grande, bene comune.
“Oggi più che mai è chiaro a tutti come investire in ricerca scientifica significhi investire sul futuro della società. Fondazione Telethon da oltre 30 anni finanzia, grazie alla generosità degli italiani e al supporto di aziende come P&G, ricerca scientifica d’eccellenza ottenendo risultati significativi che dimostrano come lo studio sulle malattie genetiche rare abbia un impatto ben più ampio e determinante sul processo evolutivo della ricerca scientifica. In questo processo è per noi fondamentale poter contare sull’amplificazione che persone come Carlotta Gilli possono dare ai nostri messaggi, per poterli far arrivare a quante più persone possibili e coinvolgerle nella nostra missione. Quella con Carlotta inoltre è anche una vicinanza valoriale, perchè con il suo ruolo di protagonista nel panorama nazionale ed internazionale dello sport, è portatrice dei valori di inclusione, impegno quotidiano e concentrazione sul risultato che sono propri anche di Fondazione Telethon”, ha commentato Guglielmo Lorenzo, Responsabile comunicazione di missione e raccolta fondi di Fondazione Telethon.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti