TAORMINA – “La funivia di Taormina è sicura ed è oggetto di costanti e scrupolosi controlli”. Lo ha dichiarato in una relazione trasmessa al Consiglio comunale – e di cui si è data lettura nella seduta d”aula di giovedì 17 giugno – il commissario liquidatore di Asm, Antonio Fiumefreddo che ha risposto così ad una interrogazione presentata dalla vicepresidente del Consiglio comunale, Alessandra Caltabiano, sulla situazione della funivia Taormina-Mazzaro’ alla luce della tragedia che ha interessato l’impianto di Stresa-Mottarone.

Sulla vicenda ha relazionato in aula ai consiglieri comunali il direttore di esercizio della funivia di Taormina-Mazzarò, l’ing. Sergio Sottile. Contestualmente l’azienda ha prodotto una relazione sullo stato dell’impianto. Già il 4 e 5 giugno scorso a Taormina c’erano stati dei controlli dell’Ustif, dei test e delle prove di carico che hanno dato esito rassicurante: ora la vicenda è arrivata in Consiglio comunale, dove Fiumefreddo ha dato risposta alla interrogazione di Caltabiano, “sui provvedimenti che Asm ha adottato o intende adottare”.

“Possiamo cogliere l’occasione per confermare la sicurezza e la piena efficienza della funivia”, ha sottolineato in una relazione Fiumefreddo. I lavori “per mantenere sicuro il trasporto dei passeggeri”, e quindi la manutenzione, i controlli, gli interventi, i lavori ordinari e straordinari sull’impianto di Taormina, sono sovrintesi dall’ing. Sergio Sottile, il quale “con grande scrupolo adempie ai suoi compiti sempre riferendo all’amministrazione dell’azienda”. Si è così rimarcato che “l’impianto viene sottoposto a controlli giornalieri, mensili, annuali, straordinari” e che “il direttore di esercizio redige una relazione dettagliata sulla fune, allegando gli esami”.

Nel 2023 ci sarà la revisione generale. Nel frattempo “prove e controlli hanno confermato il permanere delle condizioni di sicurezza previste”.

© Riproduzione Riservata

Commenti