Carlo Mastroeni, Emanuele Cammaroto e Caterina Andò

TAORMINA – Aperta l’undicesima edizione del Taobuk, il festival internazionale ideato e diretto da Antonella Ferrara. Ad avviare ufficialmente la rassegna è stata una conferenza sul Premio Quasimodo ed il Premio Brancati, due eccellenze siciliane nel mondo. Sono intervenuti Carlo Mastroeni, Cofondatore del Parco Letterario Salvatore Quasimodo e Presidente del Lions Club Roccalumera Quasimodo, ed il giornalista Emanuele Cammaroto (direttore di BlogTaormina e giornalista di Gazzetta del Sud, ilSicilia.it e Italpress). A presentare l’incontro è stata la giornalista Caterina Andò.

Taobuk ha proposto, nell’occasione, un approfondimento su alcuni dei principali premi letterari italiani, testimonianza di una straordinaria e fervida storia culturale di cui la Sicilia è espressione. L’avvocato Carlo Mastroeni ha spiegato il grande impegno del Parco letterario Quasimodo per la valorizzazione del poeta e scrittore nativo di Roccalumera, che proprio a questo territorio ha legato la sua vita e l’ispirazione per le sue principali opere. Si prospetta, in tal senso, l’organizzazione del Premio Quasimodo Taormina, in collaborazione con Taobuk, a partire dal 2022. Cammaroto ha evidenziato, invece, l’eccezionale valenza raggiunta dal festival Taobuk che grazie alla lungimiranza di Antonella Ferrara, attraverso l’elevato spessore delle sue iniziative ed il prestigio dei propri ospiti, ha riportato Taormina al centro della scena internazionale.

Dal 17 al 21 giugno, nelle cinque giornate di Taobuk 2021, la Città di Taormina sarà capitale mondiale della cultura con la presenza al festival oltre 200 ospiti internazionali.

© Riproduzione Riservata

Commenti