TAORMINA – Visita istituzionale a Taormina ieri del nuovo questore di Messina Gennaro Capoluongo. Dapprima, il dott. Capoluongo si è recato, infatti, al Commissariato di Taormina della Polizia di Stato, dove ha avuto modo di incontrare il dirigente, il vicequestore dott. Fabio Ettaro.

Nell’occasione il Questore ha avuto modo così di prendere contatto con il Commissariato, che rappresenta un punto di riferimento per la sicurezza e l’ordine pubblico nel comprensorio di Taormina e nei vari centri abitati della zona ionica e della Valle Alcantara. Capoluogo, accompagnato dal vicequestore Ettaro, si è quindi recato al Palazzo dei Giurati, nella sede del Comune di Taormina. In municipio il Questore è stato ricevuto dal sindaco Mario Bolognari e dal vicesindaco Enzo Scibilia che hanno rappresentato le problematiche del territorio connesse con i temi della sicurezza.

“L’Amministrazione comunale di Taormina – spiega il sindaco – ha chiesto una particolare attenzione per la città che presenta dei problemi diversi da quelli del resto della provincia a causa della attività turistica. Il Questore ha assicurato la massima attenzione e considerazione, ipotizzando iniziative di approfondimento su tematiche specifiche”. Già in questi giorni, comunque, un primo segnale importante il Questore Capoluongo lo ha già dato disponendo dei controlli che stanno interessando, attraverso dei servizi interforze, la lotta all’ambulantato selvaggio nel territorio di Taormina, dove si registra ogni anno un proliferare sul territorio di venditori che in alcuni casi sono sprovvisti di qualsiasi autorizzazione o non sono in regola con le norme sul commercio su strada.

© Riproduzione Riservata

Commenti