Il magnate francese Bernard Arnault scavalca Jeff Bezos e diventa l’uomo più ricco del pianeta. Con un patrimonio netto stimato di 188 miliardi di dollari, 300 milioni in più del fondatore di Amazon, il presidente di Lvmh si lascia alle spalle la concorrenza e può essere considerato adesso il “paperone dei paperoni”. Segue, a distanza, il terzo classificato, il capo di Tesla Elon Musk, che può vantare comunque nel suo forziere 147,3 miliardi di dollari.

Arnault tra i suoi tanti gioielli possiede anche la proprietà di due alberghi di lusso a Taormina, il Gran Hotel Timeo e l’Hotel Villa Sant’Andrea. La punta di diamante degli affari da capogiro di Arnault è il gruppo di lusso Lvmh (Louis Vuitton Moet Hennessy), proprietaria di diversi marchi di successo come Fendi, Christian Dior e Givenchy, oltre al celebre Louis Vuitton. La fortuna di Arnault è passata da 76 miliardi di dollari nel marzo 2020 a 186,3 miliardi di dollari stimati lunedì mattina, un massiccio aumento di oltre 110 miliardi di dollari negli ultimi 14 mesi. La crisi, insomma, non ha scalfito per niente l’impero di Bernard Arnault, che anzi ha incrementato la sua straordinaria ricchezza.

© Riproduzione Riservata

Commenti