La pandemia ha impattato in modo drammatico sul settore vinicolo, a causa delle chiusure imposte agli esercizi Ho.Re.Ca. e dell’andamento delle esportazioni. E’ quanto emerso nel corso di un incontro a margine dell’assemblea generale di Federvini. Rispetto all’anno precedente, nel 2020 le vendite di spiriti e vini hanno registrato in Italia minori ricavi per circa un 1 miliardo e 250 milioni di euro, mentre le esportazioni sono diminuite di 261 milioni.
sat/mrv/red

© Riproduzione Riservata

Commenti