GIARDINI – Il Comune di Giardini punta sulla realizzazione di un Museo del Mare, della Pesca e delle Tradizioni Marinare. L’apposito sito è stato individuato nella zona di contrada Pallio e per dare attuazione a questa iniziativa si è deciso ora di nominare come responsabile del procedimento il geometra Giuseppe Leonardi, funzionario dell’Ufficio tecnico di Palazzo dei Naxioti. Viene anche istituito un nucleo di supporto tecnico al Rup, che sarà coadiuvato dal geometra Venerando Sgroi (istruttore tecnico). Con DDG del 19 marzo scorso è stata approvata, per quanto riguarda il territorio di Giardini, una variante relativa ad un progetto di riqualificazione dello scalo di alaggio e per la realizzazione di uno spazio attrezzato che faciliti l’aggregazione e la socializzazione, all’interno dell’area del molo Saja di Giardini Naxos da destinare alla realizzazione del museo in oggetto. L’iniziativa dell’Amministrazione del sindaco Giorgio Stracuzzi si inquadra nelle politiche di valorizzazione di questo settore promosse dalla Regione Siciliana, che già nel 2016 ha deciso di promuovere l’attuazione delle strategie di sviluppo locale di partecipativo. La casa municipale richiama, inoltre, le disposizioni generali sul Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca, che definisce le misure finanziarie dell’Unione per concretizzare in termini operative le progettualità connesse ai settori della pesca e dell’acquacoltura e della pesce nelle acque interne. Giardini, forte comunque nella sua storia anche di una vocazione marinara, vuole allargare gli orizzonti culturali e turistici della propria offerta ai visitatori che certamente da qui ai prossimi anni torneranno a gremire in gran numero la seconda stazione turistica siciliana.

© Riproduzione Riservata

Commenti