TAORMINA – La Regione dice no, almeno per il momento, al Comune di Taormina per il passaggio dei bus in galleria. Il sopralluogo eseguito ieri dai funzionari dell’assessorato ai Trasporti non ha portato alla svolta attesa dalla casa municipale che contava di ottenere il placet immediato a far transitare dalla galleria Monte Tauro i pullman che in discesa da Castelmola raggiungono Taormina.

Al termine della ricognizione effettuata sullo stato dei luoghi, alla presenza dei rappresentanti del Comune di Taormina, del Comune di Castelmola, e dell’ex Provincia regionale di Messina (presenti anche i responsabili delle società Interbus e Maicor) i funzionari dell’assessorato, in sostanza, hanno vincolato la possibilità di concedere il nulla osta ai bus in galleria all’esecuzione, intanto, delle attività per adeguare e mettere a norma la “Monte Tauro”.

Senza queste opere, ad ora, non sarà possibile dirottare in galleria i bus che si muovono in direzione monte-valle da Castelmola verso il centro di Taormina. A questo punto, il Comune di Taormina si troverà a dover mettere in atto, nel frattempo per il Tpl, la convenzione sottoscritta tre mesi fa con Castelmola che impegna Taormina a garantire il passaggio dei bus dalla Circonvallazione (Sp10). Proprio la Circonvallazione dall’8 marzo scorso è diventata una strada a senso unico, percorribile soltanto in direzione valle-monte (in salita) ma per consentire, comunque, che i bus possano raggiungere Taormina si predisporrà il passaggio di questi mezzi in controsenso, attraverso l’istituzione di apposite postazioni semaforiche. Rimarrà in vigore l’ordinanza della nuova viabilità e il senso unico ma si andranno a dover posizionare dei semafori per il problema dei bus, fermando per alcuni minuti (3 o 4) i mezzi in salita quando scenderanno i pullman.

“I funzionari della Regione – si legge nel verbale del sopralluogo – fanno presente che a seguito dell’ordinanza del Comune di Taormina che ha istituito il senso unico di marcia sulla Sp10 in direzione da Taormina a Castelmola, occorre autorizzare gli autobus di linea ordinario e turistico scoperto ai sensi del DPR 753/80 sulla sicurezza dell’esercizio, tenendo in considerazione che il percorso di ritorno da Castelmola prevede il transito lungo la galleria Monte Tauro, assoggettata alla normativa di cui al DPR 151/2011. A tal proposito, su precisa richiesta dei funzionari della Regione, il sindaco di Taormina rappresenta che sta iniziando l’iter per il rilascio del nulla osta da parte dei Vigili del Fuoco. Per quanto attiene al percorso da Castelmola a Taormina, stabilito nella convenzione tra Taormina e Castelmola, nelle more del rilascio del menzionato nulla osta dei Vigili del Fuoco, gli autobus di linea extra-urbana, percorreranno in contro-senso di marcia la Sp10 (Circonvallazione), dal bivio di Via Von Gloeden con l’incrocio di Via San Pancrazio. In tale tratto di strada dovranno essere, a seguito del sopralluogo tecnico odierno, installate delle apposite lanterne semaforiche intelligenti, temporizzate, nella parte iniziale, finale ed intermedia del percorso, in modo da garantire il transito degli autobus in sicurezza contromano”. 

“Inoltre l’Amministrazione – conclude il verbale – dovrà provvedere a garantire il presidio dei vigili urbani e gli autobus dovranno mantenere la velocità massima di 5km/h. Per i bus scoperti, si ribadisce che il transito nella galleria Monte Tauro, oltre al nulla osta dei VDF, sarà consentito solo dopo che verrà attivato il progetto Smart City, che presumibilmente sarà concluso entro giugno. Il transito dei bus di linea extra-urbani da Castelmola per Taormina, contromano nel tratto descritto avrà validità temporanea sino al 31 maggio prossimo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti