TAORMINA – Inaugurato oggi il Covid Hub allestito al parcheggio Lumbi di Taormina. Il centro vaccinale che interesserà tutta la popolazione della zona ionica e della Valle Alcantara punta anche a poter vaccinare i turisti che raggiungeranno il primo polo turistico siciliano.

Al taglio del nastro erano presenti il sindaco Mario Bolognari, il direttore generale dell’Asp, Dino Alagna, il commissario per l’emergenza Covid, Alberto Firenze, i responsabili della Protezione Civile, Bruno Manfrè e Antonio Sciglio, il commissario liquidatore di Asm, Antonio Fiumefreddo, il responsabile medico dell’hub, Giuseppe Smedile, ed il responsabile della Farmacia dell’ospedale di Taormina, dott. Giovanni Vega. Presenti anche i vertici territoriali delle Forze dell’Ordine, i sindaci di Giardini, Letojanni e Castelmola, Giorgio Stracuzzi, Alessandro Costa e Orlando Russo, il presidente dell’assemblea dell’Unione dei Comuni Naxos-Taormina, Roberto Schiliro’, la responsabile di zona di CittadinanzAttiva-Tribunale dei Diritti del Malato, dott.ssa Agata Polonia e c’era inoltre il deputato regionale Danilo Lo Giudice.

Operativo all’hub il personale sanitario, i giovani farmacisti provenienti dal Policlinico di Messina ed i volontari della Protezione Civile (Radio Valle Alcantara) e della Croce Rossa. Il centro vaccinale è stato inaugurato con una benedizione dell’Arciprete di Taormina, Mons. Carmelo Lupò. Assente in questa occasione il presidente della Regione, Nello Musumeci, che farà visita all’hub di Taormina sabato 22 maggio.

Il centro di Taormina avrà una capacità di almeno 600 vaccinazioni al giorno con la possibilità di raggiungere quota 1.000 somministrazioni quando sarà a pieno regime e avrà un impiego di personale di 60 unità tra medici, infermieri, farmacisti, amministrativi, volontari e altre figure distribuiti in 16 box vaccinali.

“Questo hub è una risposta concreta e utile per uscire dalla crisi sanitaria ed economica – ha detto il sindaco di Taormina, Bolognari – Siamo pronti al rilancio di Taormina in vista della stagione estiva. Lancio anche la proposta di poter effettuare, nell’ambito di un accordo nazionale ed europeo, presso il nostro hub le secondi dosi anche per turisti che visiteranno il comprensorio. Il tema delle cosiddette vaccinazioni in vacanza può diventare un’importante strategia per incentivare il turismo”. Da questo momento non saranno più attivi per i vaccini l’ospedale di Taormina e il centro vaccinale di Santa Teresa, perché tutte le operazioni vaccinali nel territorio ionico-alcantarino si effettueranno nel nuovo hub.

© Riproduzione Riservata

Commenti