TAORMINA – Il Covid Hub verrà inaugurato il 20 maggio, a conclusione di un estenuante iter e della lunga attesa per il “battesimo” della struttura che si prevedeva già qualche settimana fa. L’ufficialità dell’imminente apertura fissata per giovedì è stata data dal sindaco di Taormina alle ore 13.59 a conclusione di una mattinata nella quale si è, però, sfiorato un altro rinvio.

Il direttore generale dell’Asp Messina, Bernardo Alagna, che aveva già dato il via libera alla previsione del centro vaccinale nel primo sopralluogo del 2 marzo scorso, preoccupato per i tempi che si sono allungati sino a questa seconda decade di maggio, oggi si è recato al Lumbi. E qui, a quanto risulta, aveva constatato alcune residue criticità che rischiavano di far rimandare ancora la partenza dell’hub. “Non si può rimandare ancora, l’hub va aperto subito”, ha detto Alagna.

Risolutiva si sarebbe rivelato proprio un contatto telefonico tra il manager dell’Asp e il commissario dell’Asm, Antonio Fiumefreddo, che a sua volta aveva presentato il 28 febbraio scorso all’azienda sanitaria la proposta di approntare il Covid Hub al Lumbi. La municipalizzata, almeno in questa prima fase, con la disponibilità immediata data da Fiumefreddo, si farà carico di ulteriori oneri riguardanti la fornitura di alcuni servizi. I due rappresentanti di Asp e Asm hanno condiviso la necessità assoluta di scongiurare un altro rinvio e l’esigenza di far partire immediatamente una struttura che riveste un’importanza strategica per la tutela della salute dei cittadini e per la ripartenza in sicurezza delle attività economiche.

© Riproduzione Riservata

Commenti