MILANO (ITALPRESS) – E’ iniziata oggi la ‘Intelligence Week (I-Week). Intelligenza, Geopolitica e Dintorni Tecnologici’, la ‘sei giorni’ di dibattiti online sull’innovazione digitale e il controllo delle informazioni, in programma fino a sabato. Interi settori economici: sanità, agricoltura, militare e difesa, sicurezza e mobilità, verranno stravolti dall’impatto delle tecnologie cognitive e di Intelligenza Artificiale (IA). L’I-Week si propone di fare incontrare oltre cento personalità delle istituzioni, imprenditori, esperti informatici e innovatori, per un confronto sul presente ed una diagnosi sul futuro. Obiettivo: il rilancio del Paese.
Al centro dell’evento anche i Big Data, considerati ‘il nuovo petrolio’, materia strategica per imprese e politica, anche internazionale, ma patrimonio da tutelare nel quadro della privacy dei cittadini. Rivolto a imprese, istituzioni e cittadini, l’evento è organizzato dalla Vento&Associati, in collaborazione con Dune, e patrocinato da Regione Lombardia.
Ad aprire i lavori oggi un videomessaggio della presidente del senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. “L’’impiego di forme evolute di Intelligenza Artificiale, così come delle più avanzate tecnologie cognitive e predittive, si è rivelato un’importante risorsa per la crescita e lo sviluppo dei territori- ha detto Casellati in un video messaggio-. Un’autentica rivoluzione che ha inevitabilmente coinvolto anche il mondo dell’intelligence e dell’informazione, definendo nuovi parametri e nuove prospettive”.
Un plauso all’iniziativa è giunto anche dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. “Le infrastrutture digitali sono elementi strategici: occorrono decisioni veloci ma è necessaria anche un’attenzione alla sicurezza, alla protezione dei dati e ai diritti dei cittadini- ha evidenziato Fontana- L’Intelligence può quindi rappresentare un asset al servizio del territorio”.
Tra le voci di oggi anche quella di Gianmarco Senna, presidente della commissione Attività Produttive Regione Lombardia e consigliere regionale della Lega. “Oggi dobbiamo passare dalla fase della resilienza alla fase dell’azione”, ha osservato Senna auspicando un’accelerazione nella formazione del capitale umano, soprattutto “delle nuove generazioni su temi come l’Intelligenza Artificiale (IA), perché oggi mancano ingegneri informatici e tecnici specializzati capaci di sviluppare questa tecnologia. Bisogna incoraggiare la normativa in questa direzione”.
A porre l’accento sulle città è stato Filippo Barberis, capogruppo del Partito democratico a Palazzo Marino. “Oggi manca la capacità di trasformare l’enorme massa di dati che abbiamo a disposizione, in servizi utili ai cittadini, è questa la sfida dei prossimi mesi, anche del Comune di Milano. La prospettiva di città europee come Parigi e Barcellona è oggi quella di ripensare i grandi agglomerati urbani nella qualità della vita di quartiere, una dimensione che abbiamo riscoperto anche nel momento in cui il ‘lockdown’ ci impediva gli spostamenti”.
A direzionare l’asse del dibattito odierno su un piano internazionale è stata la vice ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili, Teresa Bellanova, il cui intervento si è focalizzato sul ruolo che l’Italia, e in particolare del Mezzogiorno, devono tornare al avere nel Mediterraneo. “Oggi è passo obbligato e precisa urgenza politica, pena il soccombere in uno scenario dove il Mediterraneo precipita nel disordine”, ha rilevato la vice ministra.
Nei 29 panel previsti per la settimana della I-Week si alterneranno policy e decision makers, tra i quali Alessandra Todde, viceministro dello Sviluppo Economico, il deputato Enrico Borghi e Marco Minniti, già ministro dell’Interno. Al ‘tavolo’ digitale della I-week di prenderanno parte anche il presidente del Friuli Venezia Giulia, a capo anche della Conferenza Stato-Regioni Massimiliano Fedriga, il deputato di Fi Andrea Orsini e il sindaco di Genova Marco Bucci.
Il tema della sicurezza cibernetica sarà invece dibattuta dal presidente del Copasir Raffaele Volpi e dal deputato del Pd Emanuele Fiano. Per venerdì è invece previsto l’intervento del sottosegretario al ministero della Salute Pierpaolo Sileri, che affronterà il tema della bio-intelligence, mentre sabato i lavori si chiuderanno con un confronto sui cambiamenti climatici e le tecnologie per contrastarli.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti