ROMA (ITALPRESS) – “L’Italia quando fa squadra vince. Noi non
abbiamo bisogno di niente, abbiamo già tutto; abbiamo le
infrastrutture, i medici, gli infermieri, gli operatori
amministrativi, l’associazionismo, il mondo del volontariato.
Quando si fa insieme si vince”. Così a “Dritto e rovescio” su Rete4 il commissario per l’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo. “Da lunedì iniziamo le prenotazioni per i
40enni, poi a giugno passeremo agli under 40. Noi puntiamo a
vaccinare entro luglio il 60% della popolazione”, afferma Figliuolo puntando “l’obiettivo dell’immunità di gregge per fine settembre. Spero che con un afflusso massiccio di vaccini il piano proceda sempre più spedito”. “Abbiamo già verificato le capacità delle grandi aziende, ne abbiamo oltre 730 che si sono iscritte al nostro progetto. Da giugno partiremo con le grandi aziende. Dobbiamo intercettare la ripresa economica al più presto”, sottolinea Figliuolo assicurando che “il ritardo lo recupereremo a giugno, quando arriveranno più dosi. Io mi attendo tra 20-25 milioni in quel mese”.
(ITALPRESS).

© Riproduzione Riservata

Commenti