“Nel nostro futuro non c’è spazio per il fascismo, non c’è alcuna tolleranza verso il razzismo e l’odio verso un altro uomo, solo perché diverso per religione, provenienza, genere, ideologia od orientamento sessuale”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine della cerimonia di commemorazione dei deportati politici e razziali nei campi di sterminio nazisti, nel 76° anniversario della liberazione di Mauthausen organizzata da Aned.
bla/vbo/trg

© Riproduzione Riservata

Commenti