il prof. Mario Bolognari, sindaco di Taormina

TAORMINA – “Le opportune dichiarazioni del Premier, Mario Draghi rendono giustizia a un comparto dell’economia tra i più penalizzati da quattordici mesi a questa parte. Per il Sud, la Sicilia e Taormina si tratta di cogliere immediatamente il segnale: riapertura con prudenza, ma in modo irreversibile”. Lo ha dichiarato il sindaco di Taormina, Mario Bolognari.

Il primo cittadino spinge la capitale del turismo siciliano verso una ripartenza all’insegna di forti motivazioni da parte di tutti gli operatori economici e della comunità locale e si dice convinto che già dalla metà di questo mese a Taormina molte attività saranno di nuovo pienamente operative: “Una riapertura come quella dell’estate del 2020 – afferma Bolognari – sarebbe un disastro sanitario ed economico. Taormina, come organizzazione pubblica, dal Comune all’Asm, dall’ospedale al centro vaccinale, è pronta ad accogliere i turisti. Sono sicuro che dalla seconda metà di maggio i bar e i ristoranti riapriranno a pieno regime per dare risposta al desiderio di libertà e svago dei tanti siciliani e italiani che conoscono Taormina. L’enogastronomia siciliana, rinomata nel mondo, potrà dimostrare tutto il suo potenziale valore”.

“Pian piano anche gli alberghi riapriranno, grazie all’introduzione del Pass verde nazionale che consentirà da subito di muoversi tra una regione e l’altra e in attesa della possibilità che in Europa riprendano i viaggi a giugno grazie al Green Pass – evidenzia Bolognari -. Ricordiamo che ad oggi gli europei vaccinati sono ben 40 milioni. La società Belmond ha comunicato proprio oggi che l’Hotel Timeo aprirà il 13 maggio e l’Hotel Sant’Andrea il 16 maggio. E’ un segnale confortante che deve spingere tutti a programmare le riaperture. A metà maggio la Sicilia potrebbe tornare in colorazione gialla e contemporaneamente potrà partire la stagione balneare”.

“Il cartellone degli spettacoli al Teatro Antico avrà inizio a metà giugno con Taormina Book Festival e Taormina Film Festival, con la serata della consegna dei Nastri d’Argento per il cinema italiano fissata per il 26 giugno. Siamo fiduciosi nelle nostre capacità di fare sistema e di reagire. Le bellezze e il fascino di Taormina sono ancor più attrattivi di prima. C’è la voglia di lavorare che i taorminesi hanno oggi più di ieri. La fortuna ci assisterà, come avvenuto in altri momenti della lunga storia della Città”.

“Faccio gli auguri ai lavoratori e agli imprenditori del settore – ha concluso Bolognari -, nella certezza che l’Hub vaccinale del parcheggio Lumbi già dalla prossima settimana partirà con la somministrazione di consistenti dosi che superino l’attuale fase di incertezza. Lì sarà possibile vaccinare anche i cittadini stranieri, dando un ulteriore servizio ai turisti.

© Riproduzione Riservata

Commenti