Carabinieri

Una vasta operazione condotta dai Carabinieri del Comando provinciale di Messina la notte scorsa ha portato all’arresto di 26 persone nell’ambito dell’operazione Alcantara. Smantellate due organizzazioni dedite allo spaccio di droga fra Taormina e Giardini Naxos, in particolare all’interno dei locali notturni anche con l’impiego di minori. Importante il contributo del collaboratore di giustizia Carmelo Porto. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione finalizzata al traffico di droga, spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione.

I militari della Compagnia di Taormina hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica, nei confronti di soggetti ritenuti responsabili a vario titolo di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione. Uno degli arrestati, in quanto minore all’epoca dei fatti contestatigli, è stato raggiunto da un provvedimento cautelare emesso dal Gip del Tribunale dei Minorenni di Messina, su richiesta della locale Procura per i minorenni. Molto giovani anche gli altri indagati raggiunti dal provvedimento cautelare (16 degli arrestati hanno un’età tra i 18 e 24 anni).

L’indagine della Compagnia Carabinieri di Taormina ha inferto un duro colpo al supermarket della distribuzione di droga operante nelle località turistiche messinesi di Taormina e Giardini Naxos, nonché nei centri urbani della vicina valle dell’Alcantara (Gaggi, Francavilla di Sicilia, Motta Camastra, Graniti, Malvagna, Mojo Alcantara e Roccella Valdemone).

Dei 26 destinatari della misura cautelare, 13 sono stati associati in carcere e 13 agli arresti domiciliari. In carcere sono finiti Maurizio Carmelo Chisari, 52 anni; Giovanni Mario Chisari, 21; Alfio Cicala, 35; Vincenzo Curia, 53; Vincenzo Verga, 46; Alfredo Mancuso, 19; Andrea Pio Chisari, 18; Alessandro Mario Cutrufello, 25; Giuseppe Raneri, 49; Giovanni Marco Condorelli, 29; Carmelo Coco, 36; Antonio Cacciola, 21; Joao Victor Gualberto Amorelli detto Vittorio, 22 anni. Agli arresti domiciliari: Tiziano Trimarchi, 38 anni; Simone Raiti, 25; Leonardo Patanè, 25; Sergio Salvatore Corica, 21; Nicolò Scarinci, 21; Gianluca Russo, 23; Emanuele Grasso, 25; Paolo Monforte, 28; Emanuele Giordano, 22; Soufiane Ougas, 23; Carlo Di Pasquale, 20; Francesco Lo Presti, 23; Antonino Nucifora, 26 anni.

© Riproduzione Riservata

Commenti